Domenica 8 ottobre, alle ore 11, la rassegna musicale Tamo Barocca presenta il Lira Celeste ensemble che propone O Dulcis Amor.
L’Ensemble Lira Celeste
Laura Folli (soprano), Gregorio Carraro (traversiere), Nicola Lamon (organo), Tiziano Bagnati (tiorba) – nasce in occasione delle rassegne concertistiche ravennati di Accademia Bizantina con lo spirito di approfondire e valorizzare il repertorio sacro del periodo barocco. L’esperienza concertistica e musicologica dei singoli componenti del gruppo si concretizza in una analisi delle fonti originali al fine di fare emergere nel dialogo tra voce umana e voce strumentale l’aspetto semantico di testi devozionali segnati da una particolare intensità emotiva.

Il musicista Nicola Lamon

Il loro programma, dal titolo O Dulcis Amor, comprende una serie di “Elevazioni e mottetti conventuali nella Francia di Luigi XIV”, specificamente il Grand plein jeu premier kyrie du “Meslange des jeux de l’Orgue”, brano del 1703 di Gaspard Corrette, il Motet a voix seule et un dessus de violon or de flute allemande du pseaume XLI Libro primo Quemadmodum desiderat cervus di Andre Campra (risalente al 1695), la Sonata prima pour la flute traversière avec la basse op.19, che Joseph Bodin de Boismortier scrisse nel 1727, la Fugue du “Pieces d’Orgue” libro quinto di Louis Marchand (datato 1729), quindi ecco il Motet a voix seule pour le saint sacremen, libro terzo, O Dulcis amor di Andre Campra (1703), il Prelude du “Pieces de Theorbe et de Luth”, composto da Robert de Visee nel 1699, e infine di nuovo Andre Campra con il Motet a voix seule et un dessus de violon or de flute allemande pseaume che compose nel 1706.

La diciannovesima edizione della rassegna di musica antica suonata con strumenti originali Tamo Barocca. I concerti di Accademia Bizantina è promossa da Accademia Bizantina e realizzata in collaborazione con Comune di Ravenna e Fondazione RavennAntica.

Tamo Barocca. I concerti di Accademia Bizantina proseguirà il 15 ottobre con l’Ensemble Quadrios (traversiere, violino, viola da gamba e clavicembalo) che proporrà musiche di Telemann, mentre a chiudere la manifestazione, domenica 22 ottobre, saranno i cinque oboisti de Les Hautbois du Roy con un programma comprendente, tra gli altri, Purcell, Janitsch e Tollet.

Si segnala che, in occasione dei concerti di Tamo Barocca, il Museo sarà aperto al pubblico a partire dalle ore 12.30.

Clicca qui per scaricare la cartolina dell’iniziativa

Biglietti: 10 euro intero, 7 ridotto (under 26, over 65)
Omaggio a tutti i soci di Accademia Bizantina
Abbonamenti: 55 euro intero e 37 ridotto.

Per informazioni:
info@accademiabizantina.it
www.accademiabizantina.it
tel. 0545 61208
Facebook: Accademia Bizantina – Ottavio Dantone

Pin It on Pinterest

Share This