MDT – Museo Didattico del Territorio di S.Pietro in Campiano

 

A San Pietro in Campiono, circa 15 km da Ravenna, sorge MDT un ex edificio scolastico riconvertito in centro didattico museale. MDT si compone di due sezioni tematiche, una archeologica ed una etnografica. Le attività proposte si caratterizzano sempre per un approccio diretto e manipolativo, in linea coi principi della “didattica del fare”. I laboratori proposti possono essere in molti casi svolti direttamente nelle classi. MDT si contraddistingue per la propensione a lavorare a stretto contatto col corpo docente allo scopo di approfondire specifici campi di interesse. Accanto alle attività proposte è quindi possibile approfondire, su richiesta, singole tematiche, progettare attività specifiche o organizzare visite guidate.

I Laboratori di archeologia

Un giorno nella Preistoria – solo in Museo
Primaria dalla classe III, Secondaria di 1° grado.
Sperimentare la vita quotidiana di una comunità preistorica. Giocare al cacciatore, al ceramista, all’agricoltore e… allo sciamano! Realizzare le armi e gli strumenti in selce, i contenitori in ceramica, le rappresentazioni pittoriche e gli accessori che costituiscono la dotazione minima di un uomo della preistoria.

Il mestiere dell’archeologo – solo in Museo
Primaria dalla classe III, Secondaria di 1° grado. Solo in Museo
Lo scavo stratigrafico nelle moderne tecniche di indagine, svolto con materiali archeologici autentici all’interno di contesti ricostruiti in cassa. Scopriremo il ruolo dell’archeologo moderno, compilare la documentazione di scavo e confrontare i reperti trovati con quelli presenti in museo. Un’appassionante caccia al tesoro alla ricerca dei resti del nostro passato.

FossiliAmo – in Museo e in classe.
Primaria dalla classe III, Secondaria 1° grado.
L’evoluzione del paesaggio romagnolo, la formazione degli Appennini, gli animali e le piante che hanno segnato le ere geologiche, i loro resti fossili e i fossili viventi. Svelare il mistero di ittiosauri, mosasauri e altri grandi rettili terrestri chiamati dinosauri.
Durante il laboratorio si manipolano veri reperti fossili, si distinguono i fossili dagli altri materiali e si realizzano copie.

A tavola con gli antichi Romani – in Museo e in classe.
Primaria dalle classe V, Secondaria 1° grado.
Un laboratorio archeologico e gastronomico, alla scoperta della vita quotidiana degli antichi Romani, tra domus, vasellame da mensa e abitudini alimentari. Un gustoso viaggio nella storia romana fra La preparazione delle ricette di Apicio e l’allestimento di una coena, per comprendere la società del tempo a partire dallo studio delle ricette e degli alimenti consumati dai diversi ceti.

A tavola nel Medioevo – in Museo o in scuole con cucina.
Secondaria 1° grado.
Un laboratorio di archeo-cucina per sperimentare ricette del Basso Medioevo. I luoghi e gli ambienti, prodotti dalla terra, e la loro lenta trasformazione al mortaio. Tradurre la lingua volgare delle ricette e cimentarsi fra spezie e aromi nell’allestimento del banchetto di corte. La classe, divisa in gruppi di cuochi, prepara alcune ricette tramandate dal 1300.

Il Mosaico – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° e 2° grado. 
Tessera dopo tessera…cos’è il mosaico e come viene realizzato. Introduzione alla tecnica: gli strumenti, le tessere musive, le malte e i supporti. Scelta del motivo decorativo ed esecuzione del mosaico con temi di epoca romana o tardo-antica archeologicamente attestati. Conoscere e riconoscere i significati simbolici delle iconografie più diffuse in età romana e tardo-antica.

La nascita della scrittura – in Museo e in classe
Primaria, Secondaria 1° grado.
Laboratorio che racconta la nascita della scrittura attraverso la sperimentazione di diversi alfabeti come il mesopotamico, il geroglifico e il latino. Percorso di conoscenza della storia della scrittura come sviluppo del linguaggio espresso con segni, disegni e lettere. Gli alunni si calano nelle vesti di antichi mercanti e imparano a scrivere su tavolette d’argilla con l’alfabeto mesopotamico.

I Laboratori di etnografia e storia

La stampa a ruggine – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° e 2° grado 
Comprendere i valori culturali e socio-economici legati alla civiltà contadina a partire dalle immagini e dalle decorazioni proprie della stampa tradizionale su tela. Storia della stampa tradizionale su tela: realizzazione degli stampi lignei, produzione della materia colorante, analisi dei più comuni elementi iconografici e decorativi, dimostrazione di stampa e di fissaggio del colore. Dopo aver fatto le prove di stampa su carta, realizzazione della propria tela stampata. Munirsi di tessuto in fibra naturale da stampare.

La tintura vegetale. Colorarsi di natura – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° e 2° grado.
Comprendere e sperimentare in prima persona lo stretto rapporto fra le attività dell’uomo e la conoscenza del proprio ambiente. Un laboratorio alla scoperta delle principali piante tintorie, con dimostrazione pratica di estrazione di alcune essenze tintorie da vegetali e esperienza pratica di tintura con colori naturali.

I giochi dei nonni – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° grado.
Nonno… ma tu come giocavi? Un laboratorio per raccontare e rivivere i passatempi di ieri e di oggi. Con pochi e semplici materiali costruiremo giocattoli antichi. Serviranno tanta fantasia e soprattutto una grande voglia di giocare!

Il pane come una volta – in Museo e in classe
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° e 2° grado. 
Dal seme alla farina e da questa al pane. Le tecniche tradizionali di lievitazione e di panificazione. Le forme e gli strumenti di lavorazione tipici della civiltà contadina. Introduzione alla cerealicoltura e alle tecniche di panificazione tradizionale. Setacciare, impastare a mano e con la grama, infine, realizzare piccoli formati tradizionali di pane. Munirsi di contenitori per il trasporto del pane crudo (la cottura non avverrà in museo).

La tavola dei nonni. Alimentazione contadina – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° grado.
Il cibo e la cucina di tradizione in Romagna. Conoscere i beni alimentari, il ciclo stagionale dei prodotti, i sistemi produttivi e gli spazi domestici deputati alla produzione e trasformazione del cibo nella civiltà contadina. Tirare la sfoglia preparare tagliatelle, strozzapreti e garganelli. Munirsi di contenitori per il trasporto della pasta.

Favola, fiaba e mito: la fola romagnola – in Museo e in classe
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° grado.
Le fiabe hanno il pregio di offrire all’immaginazione nuove dimensioni e possibilità; la loro forma e struttura suggeriscono al bambino immagini, con le quali può dare una migliore direzione alla propria esistenza. Le favole e i miti come strumenti educativi per la trasmissione dei valori storici, morali e simbolici attraverso la narrazione legata anche alla tradizione romagnola della fola. Racconto di una fola tradizionale in italiano e dialetto con intervento a più voci.

C’era una volta la scuola – solo in Museo
Infanzia, Primaria, Secondaria 1° grado
Laboratorio che racconta la storia e l’evoluzione della scuola in Italia e in particolare la storia della scuola locale partendo dall’osservazione di arredi originali, materiali e documenti ben conservati in un’aula del secondo dopoguerra. Regole, educazione e igiene erano materie fondamentali della didattica di una volta. Gli alunni vengono proiettati in un ambiente scolastico di circa 60 anni fa e,
attraverso un laboratorio esperienziale, rivivono una giornata di uno studente tra gessi e assenza di tecnologia.

Durata laboratorio: 2 ore
Quota: € 5,00 ad alunno
Apertura su richiesta

Info e prenotazioni:
Museo Didattico del Territorio di S.Pietro in Campiano – Via del Sale 88 – S. Pietro in Campiano (RA)
tel. 0544-36136 (dal lunedì al venerdì 9-13) – email: didattica@ravennantica.org

 

Photogallery

Pin It on Pinterest

Share This